Archivio

Archivio Maggio 2006

Grazie Laura!

29 Maggio 2006 16 commenti


E’ bello incontrare lungo il percorso persone che ci fanno stare bene, e che ci fanno capire che anche la lontananza non è poi un problema così grosso. Però, come vorrei tu fossi più vicina!!!
Grazie per la bella amicizia, e per la bella persona che sei, Laura.

varie e gran umidità..voglia di shopping!

23 Maggio 2006 15 commenti


Eccomi qua, dopo qualche giorno di assenza: tanta umidità a genova, che si traduce in tempo grigio e uggioso…questa primavera davvero non vuole arrivare! del resto, io sono anche contenta, patisco il caldo da morire (anche se purtroppo qui c’è già chi si ostina a mettere l’aria condizionata a manetta!! odio!!!). In giorni come questi ho una voglia di shopping pazzesca: io sono troppo una fashion victim!!! e peccato che quest’anno non ho comprato i texanini estivi…con questo tempo ancora non caldo li avrei sfruttati tantissimo!
L’altro giorno presa da un momento di tristezza ho comprato un bellissimo vestitino di tessuto sangallo, stile impero. Pagato pochissimo, ottima stoffa, ottimo affare. Lo so che vi starete dicendo “che ce frega??”, ma è una gran soddisfazione! ; )
ps: Nan e Francy, io lo so che voi mi capite! ; )

e di voi bloggers, chi va pazza per lo shopping?

Colors

17 Maggio 2006 14 commenti


perchè ho voglia di ritrovare questi colori nella mia vita.

Vergogna nel mondo del calcio

12 Maggio 2006 10 commenti


Apro una parentesi al di fuori dei temi soliti del mio blog…
Senza parole per quanto sta accadendo nel mondo del calcio.
vergogna! e che giustizia sia fatta!
quando si è trattato di punire il Genoa retrocedendolo in serie C, Carraro era ben fermo sul suo scranno….

Odori e ricordi

11 Maggio 2006 8 commenti


I miei primi ricordi olfattivi sanno dell?odore della cucina della mia madrina, sempre pronta a sfornare qualcosa di buono pur di rendermi più grassoccia..non ci è mai riuscita. Odore di cioccolato, adorato! e di uovo sbattuto?è vero, ha un odore anche quello.
Odori bellissimi e profondissimi della casa di Funes, con la sua cantina che sapeva di speck, quei pezzi belli grossi appesi, di marmellata e sciroppi?.ah, lo sciroppo di sambuco, così dolce! Il profumo si mischiava a quello di limone?aspro, ma non meno amato.
Fuori Funes sapeva di erba appena tagliata, di fieno, amatissimo, e se il primo odore è rimasto legato al fresco del mattino di montagna, il secondo, al caldo del sole nei campi, e nel fienile. Funes sapeva anche di merende gustose, di formaggi anche un po? piccanti, dal gusto forte, di mele profumatissime, di insalata, anche quella riusciva a esser profumata?sapeva di legno, legno dappertutto, tutta la casa al piano di sopra era di legno, e ed era un piacere, per chi non vi era abituato?
Sassello sapeva di pomodori caldi di sole, succosi, di funghi, che col loro profumo davvero intenso hanno reso il paese famoso?funghi lasciati essiccare, danno un profumo pizzicante a volte, pronti per essere cotti, erano così forti da profumare tutta la casa?Sassello sapeva anche di lamponi in estate, odore di resina nei boschi, che meraviglia, mai odorosa come quella di Funes, ma vi sono legati così tanti ricordi?odore di castagne in autunno..lasciate scoppiettare in padella..odore di stufa a legna in inverno, che si impregnava così tanto nei vestiti?da lasciarne la scia per giorni.
Odore dei fiori del corpus domini, quelli raccolti per l?infiorata, che spreco pazzesco, che quantità di profumi sottratta ai prati?
Odore di ospedale in torride giornate di agosto, mai più vorrei sentirlo, un misto di disinfettante e paura, che si associa al senso di perdita.
Odore di mio nipotino adorato quand?era ancora più piccino, odore di bagnoschiuma delicato e olii emollienti?suo odore bellissimo, un profumo naturale, rigenerante, un vero joga per lo spirito.
Odore del mio amore?quando lascio la testa appoggiata sulla sua spalla, non cambierei quell?odore per null?altro al mondo.

Ottobre 2003

Sapore di Genova

9 Maggio 2006 12 commenti


Vi riporto un pezzo che avevo scritto molto tempo fa.
Una pausa con odore caldo di focaccia me l’ha riportata alla mente.

Profumo di Genova, sa di focaccia appena sfornata, odore caldo di farina e olio, ricordo di forno fragrante che ti si scioglie in bocca…
Sapore di Genova, sa di salsedine, di mare vicino, di aria bagnata mista a tramontana…odore di Genova, sa di pesto succulento, prescinseua pungente, torta Pasqualina ancora calda…
Sapore di Genova, portato dal vento, sa di pesce e di mare, acre di olio e di olive, di orto e di fiori. Sa di aiuole delle Caravelle, di verdura al Mercato Orientale, di basilico in cucina, di Sottoripa e di focaccia la formaggio.
Odore di sale, sapore di buono.

aggiungo…profumo di Genova, sa di vento caldo misto a salino, sa di fredda tramontana, sa del rosmarino e salvia sul terrazzo, tra bouganville e gerani.
Sa di Casa.

Le Odle al tramonto

8 Maggio 2006 8 commenti


Dedicato a Ekaterina…che come me ama la montagna.
Postata così, senza troppe parole, non servono, in un attimo di nostalgia.
Edith

Qui quo qua

4 Maggio 2006 11 commenti


Domenica a Sassello abbiamo incontrato lungo la strada Qui, Quo, Qua! scherzo, ma mi piace sempre giocare con i cuccioli, il bambino che era in quel prato per me era il ritratto della felicità. Il mio sogno da bambina era avere tanti coniglietti, gattini e paperotti intorno a me…e magari avere una casetta in miniatura, per potermici riparare dentro.
Mi fa sempre piacere ripensare a me bambina, ero così creativa, così artista…tengo ancora tutti i disegni che facevo, i fumetti che disegnavo, con tutti i personaggi che avevo creato io…dove si è persa, mi domando, tutta quella creatività, tutto quel vulcano di idee…

In velocità

2 Maggio 2006 17 commenti


Eccomi qua all’Euroflora!
ps: con tutti questi ponti non si capisce più che giorno è..ma perchè sono finiti uffa!!! ne voglio ancora!!! ; )