Archivio

Archivio Febbraio 2006

Olimpiadi finite!

28 Febbraio 2006 4 commenti


Siamo orfani delle Olimpiadi, ormai!
come vi sono sembrate, cosa vi è piaciuto maggiormente seguire?
Io ho seguito – come si poteva ben capire! – il mio amato pattinaggio, ma anche il salto dal trampolino, che mi faceva sognare vedendo quei pazzi che volavano per 140 m!!, e un po’ di sci alpino (credo che lo sport preferito dagli atleti italiani fosse quello di andar col culo sulla neve o sul ghiaccio!!).
Il Gran Galà finale di pattinaggio e danza su ghiaccio è stato molto bello…finalmente gli atleti, sgombri dalla tensione della gara, si lasciano andare a ciò che di meglio sanno fare…
Ora, cercate di non rifarvi col Festival di Sanremo, fa davvero schifo!!! ; )

Forza Carolina!

23 Febbraio 2006 9 commenti


Stasera si chiudono le gare di pattinaggio su ghiaccio, col libero del singolo femminile.
Mi tornano in mente certe stupende finali di Lillehammer…vediamo cosa riuscirà a fare la nostra Carolina Kostner (Silvia Fontana purtroppo è molto indietro, dopo un primo programma disastroso). Carolina si trova in 11a posizione, penso troppo indietro per ambire al podio..ma mai dire mai, se no passo per pessimista. Martedì è caduta nella combinazione sul primo salto, il resto del programma è stato discreto (con qualche sbavatura, è riuscita a tenersi su nell’arrivo dell’axel con maestria, se no erano cacchi amarissimi davvero!!) ma non formidabile a parer mio.
Io intanto ho ritrovato la mia amata Irina Slutskaya, formidabile, la ricordavo per le favolose trottole; ora è seconda, mi auguro possa vincere queste Olimpiadi un’atleta così longeva e ancora adesso in forma così speciale.
A Lillehammer vinse la spettacolare Oksana Baiul…non potrò mai dimenticare quella serata! su quel ghiaccio abbiamo visto una delle atlete più speciali, è stata una vera rivelazione, peccato che si sia ritirata così presto.
La Kostner ha detto a fine serata che conta di proporre un ottimo libero, me lo auguro, e che intanto il ricordo di martedì “lo metto in tasca, lo tengo nel cuore”. Ha una vocina così dolce, da non farla sembrare altoatesina! Forza, carolina!
Pensavo solo ora, guardando una classifica delle vecchie glorie, che non ho mai ricordato qui, in questi giorni, i grandissimi Ekaterina Gordeeva e il suo (peraltro bellissimo) marito Sergei Grinkov, che purtroppo ci ha lasciati proprio sul ghiaccio, durante un allenamento, credo per un problema di cuore. Giovani, belli, stupendi…quando avevo appreso la notizia c’ero rimasta di sasso. Sul ghiaccio erano una coppia così armonica e elegante, che non si può dimenticare. Ciao, Sergei! la foto è dedicata a voi.

Finale di danza su ghiaccio: oro alla Russia

21 Febbraio 2006 8 commenti


Riprendiamo il discorso sulla danza su ghiaccio?
Ieri sera sono state assegnate le medaglie, oro ai russi Navka-Goncharov (secondo me bravissimi, con una presenza scenica davvero bella), argento agli statunitensi Belbin-Agosto, bronzo agli ucraini Grushina-Goncharov.
Nessuna medaglia per i nostri italiani, ma devo dire che la performance è stata buona. L?occhiataccia iniziale di Barbara trasudava tensione?sembrava quasi dire a Maurizio ?se sbagli ancora ti ammazzo?. Esagerata credo. E alla fine del programma, l?abbraccio finalmente stempera la tensione?lacrime di sollievo. L?ho già detto, non li amo molto, mi sembrano un po? presuntuosi anche se bravi, ma ieri sera hanno fatto vedere cose buone (in particolare mi sono piaciute certe posizioni in equilibrio), e l?interpretazione abbastanza buona.
Alla fine, Barbara non può fare a meno di incolpare qualcuno per averli allontanati dal podio?volevo ricordare che anche i bulgari Denkova-Stavinski sono stati ingiustamente bistrattati?
Che ne pensate? Avete visto la gara?

Pattinaggio su ghiaccio, cadute e delusioni

20 Febbraio 2006 11 commenti


Ieri sera mi sono goduta lo spettacolo del mio vecchio grande amore: il pattinaggio su ghiaccio.
Più precisamente, c?era l?obbligatorio della danza su ghiaccio (si distingue dal pattinaggio artistico per vari motivi che poi magari spiegherò…). In realtà, non sono riuscita a godere di un buon spettacolo…tre coppie sono cadute rovinosamente, e di queste entrambe le coppie italiane.
Barbara Fusar Poli e Maurizio Margaglio danno l?addio all?oro con quella caduta così rovinosa, così pazzesca; non potevo credere ai miei occhi, non ho mai visto così tanti errori ? e gravi ? nella danza, e soprattutto a livelli che si presumono molto elevati. Lo sguardo di fuoco e di sgomento ? lungo 26 secondi ? che si sono scambiati Barbara e Maurizio è stato qualcosa di sconvolgente. Non li ho mai amati, confesso, non mi piacciono per nulla sul ghiaccio; ma posso capire cosa voglia dire sprecare così, con un errore balordo (in un sollevamento obbligatorio Maurizio era totalmente fuori asse, ha sbandato e sono crollati sul ghiaccio?mancavano i suoni della Gialappa?s in sottofondo!), anni di allenamento durissimo, migliaia di ore di fatica, per non pensare alla dieta, al controllo del peso, alla concentrazione che ci vuole, allo stress ecc ecc…Mi è spiaciuto davvero, se non avete visto quello sguardo fateci caso stasera nei Tg Olimpici. Si capisce bene cosa potessero provare in quel momento. Però, a barbara direi di essere un po? meno presuntuosa, e meno cattiva col suo partner. Ha sbagliato, è vero, ma l?esercizio non era comunque da oro al momento, e anche lei ha fatto delle sbavature. In ogni caso, stamattina durante gli allenamenti lei non lo guardava nemmeno in faccia, e non credo sia giusto, davvero.
Intanto io rimpiango i tempi d?oro, quando c?erano pattinatori che davvero mi entusiasmavano…Philippe Candeloro, il mio grande tesoro di sempre! Oksana Baiul, nel singolo femminile, e poi loro, Oksana Grishuk e Evgeny Platov, (nella foto) per la danza.
Loro sì, che avevano la capacità di catturare l?attenzione, con coreografie stupende, pattini velocissimi e molto vicini (anche da questo si percepisce la bravura di un pattinatore) e espressioni bellissime. Erano dei veri fenomeni, sembrava che non facessero nemmeno fatica. Era una gioia per gli occhi. Ogni tanto riprendo le mie videocassette in mano, e ripenso alla strabiliante bravura che scorreva su quel ghiaccio.

Destini

16 Febbraio 2006 13 commenti


Questo post è dedicato a mia zia Filomena, una grande donna. Non vi racconterò tutto quello che è successo nei giorni scorsi, vi dico solo che ha perso un figlio molto giovane.
Ho sempre pensato che il dolore più grande che una donna possa provare è senza dubbio quello che si prova perdendo un figlio.
Era stato già molto sfortunato nella sua vita Markus, aveva già avuto un bruttissimo incidente in una discesa con lo slittino anni fa…un ramo non gli aveva risparmiato un occhio. Ho sempre molto amato Filomena, per la sua forza e la sua dignità. Ne ha passate molte, ma si è sempre rialzata con il sorriso sulla bocca, lei donnina apparentemente fragile. Ieri il paese era zeppo di persone arrivate a salutare per l?ultima volta Markus, e per abbracciare lei.
Era stata lei a ricomporre con delicatezza la piccola nipotina Lea, che a un anno e mezzo era stata portata via da un destino infame. Solo lei se l?era sentita, di lavarla, di vestirla, di metterla in una minuscola bara bianca.
Liebe tante Meine, ti penso tanto: le merende nella tua stupenda baita nella malga sono state tra i momenti più belli che ho vissuto a Funes. Forza, ancora.

Varie ed eventuali

13 Febbraio 2006 13 commenti


Ciao bella gente, come butta?
Non ho molta ispirazione in questo periodo, sono molto presa dal lavoro e da varie cose…
Il week end è andato bene, ieri ci siamo divertiti a scattare tante foto con amici, sono venute bene. Fabio dietro la macchina fotografica è così contento…così a proprio agio. Le ore scorrono via così bene…e la domenica sera è il momento che vorrei non venisse mai, ogni volta è sempre più brutto!
Stamattina mi sono molto preoccupata per un problema di salute di mia madre, ero davvero tesa, ora pare un po’ rientrata la cosa, mercoledì ha una visita e spero vada tutto a posto.
Che altro? ah, sì, domani è san Valentino…mi aspetta un regalino, e una cenetta ; )

Val di Funes in televisione!

6 Febbraio 2006 17 commenti


Ragazzi! ieri c’è stato su Raiuno uno spettacolare servizio sulla Val di Funes e sull’Alpe di Siusi….una meraviglia! io e Fabio eravamo estasiati, praticamente abbiamo ripercorso la nostra vacaza di Capodanno..Funes, con la meravigliosa chiesetta di San Giovanni di Ranui, e l’Alpe, con la slitta trainata dai cavalli! dall’alto dell’elicottero lo scenario era davvero superbo…lo Sciliar ancora più bello! e poi rivedere la chiesa di Castelrotto, e tutto quel candore della neve…che bello. Come vorrei poter ripartire per i miei monti pallidi…
Nel servizio c’erano anche persone che ho conosciuto su; non avevo mai visto così bene in tv quei luoghi, in modo così familiare, e mi ha fatto un effetto pazzesco.
Qualcuno di voi l’ha visto? mi avete pensata???

Giornate splendide su Genova

2 Febbraio 2006 11 commenti


Sono splendide giornate, queste…
sole caldo, cielo terso come neanche d’estate capita. Il Fasce è assolato…come vorrei, invece di starmene chiusa qui, poter avere un po’ di libertà…mi piacerebbe poter prendere un 15, e andare fino a Nervi…sulla passeggiata, o nel parco, che amo molto. Visitare il roseto aspettando le rose…prendermi un gelato e godermelo, faccia al sole, sdraiata sull’erba. O andare a Vernazzola, il borgo che adoro di più qui in città, dove il tempo sembra essersi fermato: ci sono i pescatori, anziani che si riuniscono nelle loro cantinette/club dotate di vari comfort…bambini che giocano per strada, gatti sulla spiaggia.
Nelle giornate di mare un po’ mosso mi piace giocare con le onde sull’angolo sotto Santa Chiara…
ma sto chiusa qui…anche se questo stupendo sole fa bene al cuore, e all’anima.