Archivio

Archivio Luglio 2004

Ho preso la patente, non posso crederci!

28 Luglio 2004 10 commenti


Ho preso la patente, stamattina1
Ahh?..così mi sono tolta la rogna, in barba a quel maleducato e insolente di esaminatore, che ce l?ha messa davvero tutta per farmi innervosire.
Con la presente, ringrazio i miei fratelli, che mi hanno dato una mano!
Ps: mi sento un po? più grande, ora! ;-) )))
ps 2: riallacciandomi al mio precedente post, stasera in una libreria del centro, ho incontrato quella prof. acida bastarda di cui parlavo….una personaccia davvero cattiva..vedendola così meschina e sfigata ho riso sotto i baffi!

Come si cambia

16 Luglio 2004 4 commenti


Incredibile come un sentimento cambi la vita. Stasera ho ripreso in mano la Divina Commedia, per rileggere (non so perchè, ma mi é venuta voglia di farlo, dopo tanto tempo!) alcuni versi del V canto, il più bello, quello che narra la passione tra Paolo e Francesca. Mi rendo conto che quei versi che ai tempi del liceo non avevano assolutamente entusiasmato la povera piccola Edith occhialuta e inconsapevole dell’amore..stasera mi hanno davvero preso. Sapevo, e quella povera sfigata della prof. forse non sapeva, che solo la consapevolezza di un sentimento forte mi avrebbe aperto meglio gli occhi su un mondo di sensazioni e sensibilità che a me, allora, era totalmente sconosciuto. ora vedo tutto attraverso non solo gli occhi miei, ma anche gli occhi di chi amo. e il mondo cambia, i versi si fanno splendidi, intensi e vivi, nel Trecento come oggi. Credo che le parole più belle nascano solo da sentimenti forti, a volte dal dolore, a volte dall’amore.
Grazie, per il bellissimo post, che come sempre, e più di sempre, mi lascia l’animo felice e in pace, e il cuore sereno e pieno.

“amor, ch’al cor gentil ratto s’apprende,
prese costui della bella persona
che mi fu tolta; e il modo ancor m’offende.
Amor, ch’a nullo amato amar perdona,
mi prese del costui piacer sì forte,
che come vedi, ancor non m’abbandona…”